Girando qua e là per il web mi imbatto in questo studio di due scienziati di fama mondiale, che si sono interessati a scovare dove risiedesse l'anima nel corpo, cioè dove fisicamente

si trovasse quell'anelito di noi, che rende la nostra vita interiore ed esteriore così ricca di sfumature...perché anche gli scienziati hanno un'anima!!  ;-)

A mio parere è soltanto questione di tempo, ogni cosa viene "scoperta" per gradi e in successione ad altre che devono per forza arrivare prima.

Il fatto che non sia ancora stato "dimostrato" non ne annulla la sua attuale reale presenza e la possibilità di "crederci".

Più che crederci, dobbiamo iniziare a sentirla, a lasciare spazio alla nostra PERCEZIONE, che funziona come una grande antenna parabolica potentissima, che sulla sua superficie e all'interno ha milioni di recettori, i quali si possono anche otturare, sporcare, rompere, danneggiare, morire...

 

Ecco perché è importante la cura del proprio corpo e del proprio spirito (o come vogliate chiamare il vostro mondo interiore); proprio la nostra dimora è il filtro più importante per la nostra capacità di scelta e per il nostro equilibrio e benessere.

Bisogna avere fiducia, il meccanismo di cui facciamo parte è immenso, non ne possiamo comprendere ogni piccolo dettaglio.

E quel dettaglio potrebbe essere un pezzo della nostra vita...

Rimanere in ascolto con fiducia e amore è davvero l'unica scelta sensata.

 ecco il link all'articolo.